Parlando dell'oggi, della cultura e della società per immaginare una politica nuova

Category archive

Mama Africa

Tra Francia e Italia: la Libia dopo la Conferenza di Palermo

in Mama Africa di

Di fronte ad uno scenario – perlomeno a livello europeo – spaccato sulla questione libica dai diversi interessi di Francia e Italia, il summit di Palermo porta a casa ben pochi risultati, come dimostrato dall’assenza di una dichiarazione finale congiunta. Una Conferenza che probabilmente non prevedeva la presenza di certi soggetti internazionali, la cui assenza…

Leggi ancora un po'

Yemen, la Siria dimenticata

in Mama Africa di

Le guerre civili del XXI secolo sembrano coincidere con gli stati falliti, prosperano all’interno di entità politiche artificiose e deboli, con profonde linee di demarcazione e di divisione. Le differenze etniche, religiose e gli interessi stranieri hanno portato la guerra, prima nascosta sotto le foglie delle foreste africane, vicino al Mediterraneo. Bellezza: Diceva Pier Paolo…

Leggi ancora un po'

Gibuti, la “Dubai” d’Africa

in Mama Africa di

In tutto il mondo lo sviluppo economico è vasto e allo stesso tempo contraddittorio, la globalizzazione è criticata e incerta, ma ciò non toglie che stia spingendo i soggetti internazionali più poveri ad una vera e propria rincorsa allo sviluppo. Tra questi ultimi arrivati, pieni di ambizioni e aspettative, c’è il Gibuti, ex colonia francese…

Leggi ancora un po'

Guinea Bissau: tra narcotraffico e instabilità politica

in Mama Africa di

Situata nell’estremo versante occidentale del Continente Nero, la Guinea-Bissau è una delle nazioni più periferiche e inesplorate del pianeta. Oltre che povere: il suo PIL è, in pianta stabile, tra i peggiori venti del mondo. Microscopica per dimensioni (36.120 km²), confina a nord col Senegal, a sud-est con la ‘sorella’ Guinea e affaccia ad ovest…

Leggi ancora un po'

Ciad, il gendarme europeo

in Mama Africa di

Dove – A Sud della Libia, in una delle aree più povere del pianeta, il Ciad sta a guardia del famigerato flusso di migranti come se non fosse quello che è, uno dei paesi meno sviluppati al mondo. Il Ciad è certamente stato un’ ”isola”, seppur geograficamente al centro dell’Africa Subsahariana: solitario, separato dal mondo esterno…

Leggi ancora un po'

Libia, capolinea dei migranti

in Immigrazione/Mama Africa di

Serenità e pace. I notiziari nazionali non trasmettono più immagini di sbarchi e il popolo italiano si sente più sicuro. Settembre si apre con poco più di 800 migranti sbarcati sulle coste italiane: un calo drastico rispetto ai quasi 17mila registrati esattamente un anno fa. Tutto si stabilizza, si torna a lavorare e ognuno può…

Leggi ancora un po'

Niger: crocevia tra savana e deserto

in Mama Africa di

Il Niger è sempre stato piuttosto irrilevante: concretizzazione di tutti gli stereotipi che hanno gli stati (non nazione) africani. Corrotto, povero, governato da un regime simil-dittatoriale… Niamey non può di certo permettersi di rifiutare la pioggia di miliardi che l’Unione Europea le sta lanciando addosso per fare da “gendarme” del “Fronte Sud”, la rotta migratoria…

Leggi ancora un po'

Non scordiamoci il Sud Sudan

in Mama Africa di

L’UNHCR l’ha definita “la terza crisi umanitaria più grave del globo”, nonché “la più rapida” nel suo sviluppo. Qualche dato: 2,3 milioni di sudsudanesi sfollati, 1,7 fuggiti in stati confinanti, 218 mila profughi dislocati nelle sei basi ONU presenti nel Paese. Un’enormità. Soprattutto tenendo conto che la popolazione totale del Sud Sudan è di 11,5…

Leggi ancora un po'

Il Qatar è rimasto solo. O quasi.

in Mama Africa di

“Il Qatar ha deciso di importare quattromila mucche per sopperire alla scarsità di latte”. Non è Lercio. Ma AGI, una delle agenzie giornalistiche più attendibili dello Stivale. La stessa fonte precisa poi che, per ritrovare nei libri di storia un ponte aereo così “imponente”, bisogna risalire al 1948, anno in cui “Berlino fu isolata dalle…

Leggi ancora un po'

Il Libano, a parte Dell’Utri

in Mama Africa di

È il protagonista più silenzioso del conflitto siriano. Se ne parla spesso, ma quasi mai in maniera approfondita. La sua storia fornisce molte chiavi di lettura circa il quadro geopolitico mediorientale. Ecco, dunque, una breve analisi sulla politica libanese. Scenario interno. Il Libano è, da tempo, un Paese molto instabile. Dopo 29 mesi senza un…

Leggi ancora un po'

torna su