La nostra fragile Italia, sempre più distante dall’Europa, annaspa nella paura di ciò che prima era futuro e ora è un domani da temere: per questo bisogna lottare. Butta giù. Impietriti nella paura di un mondo che ci sfugge di mano, restiamo indifferenti, perdendo così la possibilità di cambiare le cose.

Non si può restare indifferenti quando il lavoro cessa di essere diritto.

Non si può restare indifferenti quando la donna non vale come l’uomo. 

Non si può restare indifferenti quando salvare chi annega è un crimine. 

Non si può restare indifferenti quando qualcuno ha il diritto di imporre chi si deve amare e come si deve vivere.

Non si può restare indifferenti quando in nome del profitto e del capitale si devasta il pianeta che dovrebbe essere nostro e dei nostri figli. 

Non si può restare indifferenti quando il fascismo ancora allaga le strade con la sua violenza e il suo odio.

Dinnanzi a tutto questo non taceremo più, ma pronunceremo parole di lotta.

Dunque che cosa siamo?

Siamo un’aspirazione.

Siamo la domanda in più fatta alla fine, che nessuno ha il coraggio di fare anche se tutto, attorno, sembra precipitare. 

Nicolò Boschetti, Daniele Conversa, Elia Gelati, Luca Balsarini, Greta Bazzanella, Luigi Mancini, Paolo Bottazzi, Nicola Pozzato, Paolo Riccio, Mirko Sgarbossa.